APPELLO: SI AL PACCHETTO DI MISURE A FAVORE DEI MEDIA - SENZA SE E SENZA MA

Signore e Signori Consiglieri nazionali, Signore e Signori Membri della CTT-N,

impressum rappresenta circa 4000 giornalisti svizzeri. Migliaia di loro hanno perso il proprio impiego. Gli altri sono sottoposti a un enorme carico di lavoro. Eppure abbiamo tutti più che mai bisogno di giornalismo.

Poichè lo Stato ha bisogno dei primi tre poteri, li paga. Questo non fa certo dipendere i giudizi dal potere esecutivo. Anche i media, il quarto potere, possono mantenere la propria indipendenza se sostenuti direttamente dallo Stato, l'esperienza lo dimostra.

Nel frattempo, non sono più solo i giornalisti a sparire dalle redazioni. Anche le testate hanno cominciato a morire: "Giornale del Popolo", "Rhone-Zeitung", "Trajectoire", "Oberaargauer", "Micro" o "Le Regional" sono solo esempi. E "Der Bund" in futuro si differenzierà dalla "Berner Zeitung" quasi solo per il nome.

I titoli autofinanziati come parte del panorama mediatico rimangono un obiettivo che sosteniamo, anche per i media online. Ma oggi non c'è tempo per costruirli.

Il nostro appello: raccomandare l’accettazione del pacchetto di misure a favore dei media nella sua interezza.

Con i miei migliori saluti, impressum, i giornalisti svizzeri

Urs Thalmann, direttore