Colazione tematica ATG: freelance tra sfide e opportunità

Vi invitiamo e vi aspettiamo numerosi alla nostra colazione tematica del 7 dicembre alle 10.00 all'Hotel Pestalozzi. Un evento conviviale che in questo primo appuntamento ci permetterà di parlare dei giornalisti freelance tra sfide, opportunità e difficoltà. Con questo primo appuntamento l'ATG vuole promuovere una serie di incontri informali per parlare da vicino con ognuno di voi dei diversi problemi che riguardano il nostro settore, dei cambiamenti in atto e delle nuove opportunità. 

 

L’anno 2019 sta per arrivare al suo capolinea e l’Associazione ticinese dei giornalisti ha deciso di invitare tutti i suoi membri ad un momento di condivisione. Si tratta del primo incontro di una serie che abbiamo voluto chiamare “Colazioni tematiche” per creare l’opportunità di condividere, in un momento di incontro informale, tra un caffè e un cornetto, le esperienze professionali di noi giornalisti. L’idea è quella di confrontarci sui problemi e sulle sfide che mettono alla prova il nostro settore, ad iniziare dal fatto che il 36% della popolazione svizzera rientra oggi nella categoria delle persone sotto-informate, una fascia di cittadini che ha conosciuto un aumento del 15 % nel corso degli ultimi 10 anni. È una delle conclusioni a cui è giunto il rapporto 2019 sulla qualità dei media in Svizzera, pubblicato dall’università di Zurigo.

In questa colazione tra colleghi metteremo a fuoco la situazione professionale di chi opera come giornalista freelance e dunque di chi costituisce un’importante risorsa per un settore che a fronte di mezzi sempre più limitati chiede flessibilità e disponibilità a chi opera al di fuori delle redazioni. Se però da un lato sono una risorsa, dall’altra i giornalisti indipendenti rappresentano l’anello debole della produzione giornalistica perché, non solo, sono sprovvisti di un contratto collettivo di lavoro ma sono privi, o privati, di qualsiasi tipo di contratto, sono persone a volte costrette a lavorare per poche decine di franchi per ogni contributo realizzato. Si tratta della categoria più debole e precarizzata, in cui opera un numero sempre più elevato di colleghi, a causa delle chiusure – vedi il Giornale del Popolo – e delle ristrutturazioni – vedi il Corriere del Ticino e Agenzia telegrafica svizzera – che il settore ha dovuto subire nel corso degli ultimi anni.

L’ATG intende dedicare una parte delle sue iniziative proprio ai giornalisti freelance, perché migliorare le condizioni di lavoro di chi oggi è più contrattualmente debole significa riuscire a dare una mano all’insieme della nostra categoria e, soprattutto, aiutare a garantire una qualità giornalistica sempre più a rischio per molte testate.

Per questo la nostra associazione invita i suoi membri – e tutti coloro che si sentono vicini o interessati alla tematica – ad una colazione conviviale presso l’Albergo Pestalozzi di Lugano sabato 7 di dicembre a partire dalle ore 10. Sul tema dei freelance ci sarà un momento di discussione e di scambi di opinioni moderato da Natascha Fioretti, segretaria operativa dell’ATG. Non è obbligatoria ma è gradita l’iscrizione a info(at)giornalistiatg(dot)ch. Vi aspettiamo!