Conferenza stampa finale dell’operazione Fondo di solidarietà per gli ex dipendenti del Giornale del Popolo

Ad un anno dal fallimento del Giornale del Popolo, si concluderà domani la grande operazione tesa a garantire un significativo Fondo di solidarietà a favore dei 34 ex dipendenti e dei collaboratori del giornale.

Il capitale raccolto è notevole, quasi un milione di franchi, distribuito secondo equità e giustizia tra tutti gli ex collaboratori. La costituzione di questo Fondo di solidarietà, in sé non obbligatorio visto che si era di fronte ad un fallimento e non ad un licenziamento collettivo,  era stata sollecitata dall’ATG e dai sindacati di categoria il giorno stesso dell’annuncio della chiusura del giornale.

L’editore, il vescovo di Lugano, ha immediatamente risposto con un appello a tutta la diocesi, che ha ottenuto una risposta molto genererosa. ATG, OCST e syndicom sono poi state chiamate dal vescovo stesso ad elaborare i criteri per decidere  la ripartizione della somma raccolta tra tutti gli ex dipendenti.

Venerdi mattina 11 ottobre alle 10.45, presso la sede dell’OCST, si terrà la conferenza stampa in cui verranno illustrati i dettagli di questa complessa operazione, alla quale ATG ha dato un importante contributo.